La Fracchiata

La tipica "polenta" abruzzese





La fracchiata è un tipo di polenta fatta con i legumi.

Tipica della nostra regione nella zona del Gran Sasso. Le origini pare risalgano al 1600. La parola fracchiata significa frangere, ossia tritare. I legumi per questa farina sono la cicerchia e i ceci. La sua preparazione è semplice e la sua ricetta di facile realizzazione. Per chi si volesse dilettare a casa, basta prendere questi 2 legumi e ridurli in polvere. Le proporzioni variano. La nostra fracchiata ha una percentuale di cicerchia al 90% e dei ceci al 10%.

Cuocerla è semplice, anche se vi occorrono dei buoni gomiti. Far scendere la farina a pioggia, magari da un piccolo setaccio, direttamente sulla pentola con acqua leggermente salata in fase di ebollizione e girare continuamente appena prima il composto non cominci ad addensarsi. La fracchiata deve rimanere liquida. Non è la tipica polenta. Deve rimanere a metà tra il liquido e il denso. A parte bisogna friggere delle alici in olio extra vergine d’oliva e in un’altra pentolino dei peperoni dolci secchi, sempre in olio extra vergine. Una volta che la fracchiata ha raggiunto la densità descrittavi in precedenza, versarla in piccole tazze da brodo o piatti con fondo alto e successivamente condire con l’olio delle alici e del peperone secco. Sopra per finire e renderlo anche bello alla vista poggiarvi sopra alcune alici e dei pezzetti di peperone dolce secco. Mangiate subito. La fracchiata si gusta calda. Bon Appétit!



16 views
0

© Terre dell'Oasi 2013 - design: COGECSTRE edizioni - PENNE